Ucina svela le date del Nautico e le nuove nomine

Comments (0) News, Primo piano

Ucina svela le date del Nautico 2019

Ucina svela le date del Nautico 2019. Ecco i nuovi presidenti dei vari settori merceologici. L’indagine dell’Ufficio Studi dell’associazione confundustriale. La tavola rotonda “Competere con il mondo, confrontarsi con l’Italia. L’industria nautica traccia la rotta”, con Carlo Cottarelli

Si è svolta a Roma, presso la Pinacoteca del Tesoriere di Palazzo Patrizi, l’assemblea generale dei soci Ucina Confindustria Nautica presieduta da Carla Demaria. Nel corso della sessione privata, sono state presentate agli associati le indicazioni sulle previsioni 2019 del mercato nautico, risultato di un’indagine condotta dall’Ufficio Studi Ucina, e sono state annunciate le date del 59° Salone Nautico Internazionale di Genova che si svolgerà dal 19 al 24 settembre 2019.
Dall’analisi dell’Ufficio Studi emerge che il 63% delle aziende coinvolte dichiara una crescita del fatturato 2019, sulla base del portafoglio ordini: il 35% degli intervistati indica un aumento fino al 5%, il 14% tra il 5 e il 10%, il 14% oltre il 10%. Per il 28% degli intervistati il 2019 sarà un anno di stabilità, mentre soltanto il 9% prevede una contrazione rispetto al fatturato 2018.
Sono state, inoltre, presentate le elaborazioni sull’andamento dell’industria italiana della nautica, relative al preconsuntivo per l’anno 2018, che registrano una crescita del 9,5% rispetto all’anno precedente. In particolare, il settore della cantieristica vede un incremento del 10,4% e quello degli equipaggiamenti (accessori e motori) del 7,8%. I dati definitivi relativi al 2018, basati sui bilanci delle imprese, saranno presentati come di consueto in occasione del 59° Salone Nautico.
“L’andamento del fatturato globale del settore ha registrato negli ultimi anni una ripresa significativa e consolidata – ha detto Carla Demaria – Le aziende hanno nuovamente dato fiducia ai venti favorevoli per il settore, anche grazie agli ottimi risultati di vendita dei principali saloni nautici internazionali, testimoniando il risveglio del mercato europeo e italiano”.
L’assemblea privata dei soci, infine, ha eletto i nuovi presidente dei vari settori merceologici: Barbara Amerio per le navi da diporto oltre i 24 metri; Umberto Capelli per le imbarcazioni fino a 24 metri; Fabio Planamente per il settore vela; William Breventani per il settore delle unità pneumatiche; Davide Selva per i motori; Roberto Perocchio per il settore porti e servizi. Ribaltone negli accessori: il nuovo presidente è Gianneschi che prrende il posto di Osculati.
La giornata si è conclusa con la tavola rotonda Competere con il mondo, confrontarsi con l’Italia. L’industria nautica traccia la rotta. Il convegno è stato aperto da Carlo Cottarelli, economista, direttore dell’Osservatorio dei Conti Pubblici Italiani dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *