La nautica italiana nell’Olimpo degli dei

Comments (0) News, Primo piano

  • La flotta Azimut-Benetti
    La flotta Azimut-Benetti
  • La flotta Ferretti Group
    La flotta Ferretti Group
  • La flotta Sanlorenzo
    La flotta Sanlorenzo

La nautica italiana nell’Olimpo degli dei. Conferma attesa. E scontata. La nostra industria cantieristica del diporto ribadisce la sua leadership mondiale certificata dal Global Order Book 2019 della rivista Boat International. Nella classifica dei primi 20 costruttori mondiali di imbarcazioni sopra i 24 metri, infatti, anche quest’anno il podio è occupato, in ordine, dai gruppi Azimut-Benetti, Ferretti e Sanlorenzo. Nella speciale classifica troviamo altri cinque marchi dell’eccellenza made in Italy: Overmarine (13°), Palumbo (14°, Baglietto (15°), Italian Sea Group (17°) e Cantiere delle Marche (19°). Con 97 progetti e 3.526 metri di barche in costruzione, Azimut-Benetti si conferma il primo al mondo, seguito da Ferretti con 91 progetti e 2.952 metri, e Sanlorenzo con 77 progetti per 2.635 metri).

AZIMUT BENETTI GROUP
Per il 19° anno consecutivo il Gruppo guidato da Paolo e Giovanna Vitelli conserva lo scettro di leader indiscusso con valori di gran lunga superiori a quelli degli altri player. Dietro a questo straordinario risultato ci sono gli asset che hanno fatto la storia del Gruppo: ricerca costante di codici innovativi e frontiere da superare, spinta  alla tecnologia più avanzata, capacità di attrarre designer di talento, storica solidità finanziaria e, non ultima, una rete distributiva e di assistenza capillare in tutto il mondo. Il Gruppo di Avigliana ha chiuso l’anno nautico 2017-18 con un valore della produzione pari a 850 milioni di euro (+18% rispetto all’anno precedente). Contributo determinante all’ennesimo successo, la capacità di continuare a produrre innovazione sia in termini tecnologici sia di design. Con i suoi due brand – Azimut Yachts e Benetti – il Gruppo ha dimostrato una straordinaria capacità di accompagnare i propri clienti nella richiesta di yacht sempre più grandi, come testimonia la Benetti Giga Season (leggi qui), ovvero il varo e la consegna nei prossimi mesi dei tre gigayacht prodotti nel cantiere di Livorno. Grande solidità finanziaria e affidabilità della famiglia e dei suoi manager hanno dimostrato una volta di più di essere asset vincenti. Legittimo l’orgoglio di Paolo e Giovanna Vitelli, presidente e vice del Gruppo: “Questo importante risultato – hanno detto – rappresenta per noi uno stimolo a proseguire sulla nostra strada. L’unica spinta che non si esaurirà mai nella nostra azienda è la voglia di superare continuamente i nostri limiti. Siamo orgogliosi di fare grande l’Italia della nautica nel mondo!”.
L’annuncio del Global Order Book chiude un anno di riconoscimenti e premi importanti e apre un 2019 ancora più entusiasmante, anno nuovo che coincide con il 50° anniversario della Real Casa piemontese.

FERRETTI GROUP
Con 91 progetti (+4,6% vs 2018) e 2.952 metri di barche sopra i 24 metri (+6,9 vs 2018), il Gruppo guidato da Alberto Galassi si conferma al secondo posto sul mercato della nautica d’eccellenza. Con un valore della produzione che si prospetta oltre i 650 milioni di euro e i migliori profitti tra i leader del settore, Ferretti Group chiude un 2018 straordinario che lo conferma saldamente ai vertici della nautica mondiale. Del resto i progetti realizzati decretano la forza di una strategia di crescita che, attraverso costanti investimenti in ricerca e sviluppo, nuovi modelli e capacità produttiva, ha portato negli ultimi anni a un completo rinnovamento della gamma e a una inarrestabile espansione internazionale. Con sette brand e sei cantieri, Ferretti Group è l’unico protagonista del mercato nautico che offre un range completo e distintivo di imbarcazioni, sia in termini di design sia di dimensione, con barche dagli 8 ai 95 metri che conquistano armatori in ogni parte del globo. “La nautica italiana sta bene e Ferretti Group sta benissimo – il commento di Alberto Galassi, ad del gruppo – Il Global Order Book 2019 è una lettura piacevole e gratificante: l’Italia domina ancora una volta la classifica per la produzione di barche oltre i 24 metri e noi cresciamo a velocità sorprendente e inarrestabile. Eccellenza e innovazione, sostenute dalla solidità industriale e finanziaria, hanno portato gli straordinari risultati del 2018 in termini di utili e fatturato. Ringrazio i nostri azionisti, Weichai Group e la famiglia Ferrari, che sostengono la crescita dei nostri cantieri con il continuo reinvestimento degli utili, e i nostri 1.500 dipendenti per l’amore e l’impegno con cui costruiscono le barche più belle del mondo”.

SANLORENZO
Grande soddisfazione anche in casa Sanlorenzo. Il cantiere del Cavalier Massimo Perotti conferma il terzo gradino del podio lasciandosi alle spalle il quarto player mondiale, Princess Yachts, distanziandolo di oltre un chilometro… I numeri: 77 progetti per complessivi 2.635 metri. E un anno nautico chiuso con un faturato di oltre 300 milioni.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *