Bacino operativo: via al varo dei Benetti giga

Comments (0) News, Primo piano

Benetti giga pronti al varo: torna il bacino galleggiante

E’ di nuovo operativo il bacino galleggiante Mediterraneo di Livorno dopo l’incidente della nave Urania dell’agosto 2015 che costrinse l’Autorità portuale a sospendere le operazioni di alaggio. Appena ripristinata, l’importante struttura potrà consentire il varo dei tre Benetti giga a partire dal 18 dicembre per concludersi nella seconda metà del 2019. La notizia è stata data nel corso di una conferenza stampa congiunta organizzata nel cantiere Benetti dai i vertici dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, del Comune di Livorno e della Capitaneria di Porto. Intanto, nelle more dell’assegnazione della gara per i bacini, Benetti ha chiesto alle istituzioni locali un supporto per procedere dalle prossime settimane alle operazioni di varo e allestimento in mare di tre giga yacht di oltre 100 metri di lunghezza – dopo quattro anni di lavori di costruzione, di ingenti investimenti per nuove infrastrutture, di potenziamento dei servizi, con circa 800-900 persone occupate e oltre 5 milioni di ore lavorate – saranno varati per l’allestimaneto in acqua per essere poi consegnate ai rispettivi armatori. La fase di allestimento e collaudo dei tre Benetti giga yacht impegnerà circa 300 persone a natante per un periodo che varia tra i sei e i sette mesi dal singolo varo.
«Il ritorno all’operatività del bacino galleggiante e la ripresa delle procedure di gara per la concessione del compendio è il frutto di un grande lavoro di squadra, una pagina importante della collaborazione tra le istituzioni e gli operatori – ha dichiarato il presidente dell’Autorità Portuale,  Stefano Corsini – La città merita di vedere restituita alla sua dimensione economica questa importantissima infrastruttura portuale».
«L’evento che ci vede riuniti oggi – concorda soddisfatto il comandante della Capitaneria di Porto, l’ammiraglio Giuseppe Tarzia – è il risultato di una complessa attività di coordinamento e collaborazione fra Istituzioni e privati che crea, questo è l’auspicio, le condizioni per restituire al porto di Livorno l’operatività di un comparto, quale quello della manutenzione e della riparazione navale, rimasto troppo a lungo inattivo, ben oltre le note vicende dell’Urania».
Ecco, infine, il commento del padrone di casa, Paolo Vitelli, presidente del gruppo Azimut|Benetti: «È un giorno importante per tutti noi. Grazie alla collaborazione tra le Istituzioni e la nostra impresa possiamo varare i nostri tre Benetti giga yacht. Ma abbiamo anche dato un forte contributo alla città per rimettere in funzione dell’area dei bacini: è stato un investimento cospicuo, per il momento tutto sulle nostre spalle, che ci permette nel breve, con il varo, di mantenere l’impegno che abbiamo assunto con i nostri clienti, e nel medio termine di creare un nuovo polo di lavoro per Livorno che ci auguriamo diventi il più importante del Mediterraneo per la riparazione e manutenzione dei grandi yachts e di navi di media dimensione».

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *