Carlo Riva Rapallo: “L’indagine chiarirà tutto”

Comments (0) News, Ultima ora

Carlo Riva Rapallo: com'era prima del disastro

La Procura di Genova sta indagando sul disastro provocato dalla violenta mareggiata del 29 ottobre in tutto il Tigullio. Nel mirino dell’inchiesta, in particolare, il Porto Carlo Riva Rapallo e la diga foranea di Santa Margherita Ligure. Un’indagine che la società che gestisce il Carlo Riva, ritiene “doverosa”.
“Sicuramente – recita una nota diffusa dalla direzione del famoso porto turistico, voluto dal grande Carlo Riva – questa indagine aiuterà a dipanare ogni dubbio in merito alla nostra correttezza. La società sta continuando a fare tutto quanto necessario per mettere in sicurezza il porto e questo consentirà di procedere nel più breve tempo possibile al recupero dei relitti e allo smaltimento degli stessi all’interno dello specchio acqueo del porto e sulla passeggiata a mare, in sicurezza e celerità. Il nostro operato inoltre – conclude la nota – è propedeutico ad assicurare condizioni di piena sicurezza per l’intero comparto portuale di Rapallo, il nostro porto turistico, l’adiacente porto pubblico e tutte le attività ivi operanti e a garantire la sicurezza degli esercizi sulla prima linea fronte mare della città di Rapallo”.
Intanto, venerdì 16 novembre, come era già stato preannunciato all’Ufficio Demanio del Comune di Rapallo, verrà consegnato il programma del porto Carlo Riva relativo alla cosiddetta Fase 1, vale a dire la messa messa in sicurezza della zona portuale con l’avvio dei primi interventi per il recupero della massicciata.
Il Porto Carlo Riva è membro di Assomarinas, l’associazione dei porti turistici aggregata a Ucina Confindustria Nautica.
Intanto tutti gli armatori delle unità affondate o danneggiate dalla violenta mareggiata sono stati diffidati: devono rimuovere la loro imbarcazione nel più breve tempo possibile. Le pratiche e le spese di rimozione di ogni barca sono a carico del proprietario: dal noleggio della gru, al servizio dei sommozzatori che fanno riemergere lo scafo. Il danno e la beffa. Si dice così?
(nella foto il Porto Carlo Riva Rapallo prima del disastro del 29 ottobre)

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *