Fincantieri consegna la supernave Msc Seaview

Comments (0) Cantieri, Grandi Navi/Crociere, News

  • Msc Seaview
    Msc Seaview
  • Il taglio del nastro
    Il taglio del nastro

Fincantieri ha consegnato all’armatore Msc Seaview, quindicesima nave della flotta Msc Crociere e nuova ammiraglia per il Mediterraneo. La cerimonia si è svolta nello stabilimento Fincantieri di Monfalcone alla presenza di Gianluigi Aponte, fondatore e presidente esecutivo del Gruppo Msc,  Pierfrancesco Vago, executive chairman di Msc Cruises, Giuseppe Bono, amministratore delegato di Fincantieri, e i governatori della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, e della Regione Veneto, Luca Zaia.
La costruzione di Msc Seaview ha richiesto investimenti per circa 800 milioni di euro. Con una stazza lorda superiore a 153mila tonnellate e una lunghezza di 323 metri, Msc Seaview è la nave più grande e tecnologicamente avanzata ad essere mai stata progettata e costruita in Italia, dove ha generato occupazione per migliaia di persone con circa 10 milioni di ore-uomo. Grazie al suo design iconico e innovativo, che segna un punto di svolta nell’architettura navale contemporanea, riuscendo a ricavare grandi spazi all’aperto, la nave offre un’esperienza di vacanza in forte simbiosi con il mare, particolarmente adatta a chi ama navigare le acque temperate. Insieme con gemella Msc Seaside, consegnata nel novembre 2017, Seaview è la seconda nave costruita in Italia dalla compagnia ad entrare in servizio nel giro di soli 6 mesi, generando presso Fincantieri un nuovo record occupazionale con 10mila persone impegnate contemporaneamente nello stabilimento di Monfalcone. Altro record: si tratta della terza nave Msc ad essere varata nel corso degli ultimi 12 mesi, nell’ambito di un piano globale di investimenti da 10,5 miliardi di euro che prevede la costruzione di un totale di 12 nuove navi entro il 2026, anno in cui la capacità passeggeri del gruppo crocieristico – già leader nel Mediterraneo, in tutta Europa, in Sud America e Sud Africa – verrà triplicata.
Considerando la costruzione di Seaview e della gemella Seaside, oltre alle due navi già ordinate a Fincantieri (classe Seaside Evo) che arriveranno nel 2021 e nel 2023, gli investimenti della compagnia italo-ginevrina nella sola cantieristica in Italia superano i 3,5 miliardi di euro, generando una ricaduta economica complessiva sul territorio stimabile in circa 10 miliardi.
“Msc Seaview  – ha detto Pierfrancesco Vago – rappresenta al meglio la nostra ambizione di ridefinire ed elevare di volta in volta nuovi standard di settore, portando sul mercato prodotti distintivi e soluzioni all’avanguardia. È la seconda di quattro navi costruite con Fincantieri e conferma il nostro impegno in e per l’Italia, dove investiamo oltre 3,5 miliardi di euro nell’ambito del nostro piano di crescita globale, perché crediamo fermamente nelle capacità industriali e nelle potenzialità turistiche del Paese. Con la nostra presenza in 67 Paesi, siamo uno dei principali promotori dell’Italia nel mondo e portiamo in Italia milioni di turisti che poi si innamorano del nostro Paese e ne diventano entusiasti ambasciatori. Il 50% dei nostri ospiti, entro 2 anni dalla crociera, torna per una vacanza più lunga e usando strutture di terra, dando così ulteriore impulso alla crescita dei territori”.
“Senza dubbio – ha aggiunto Giuseppe Bono -ricorderemo Msc Seaview come un’autentica impresa. Infatti, appena sei mesi fa celebravamo in questo stesso cantiere la consegna della nave più grande nave mai costruita in Italia, Msc Seaside, un prototipo del tutto rivoluzionario, e oggi ripetiamo quel successo con la sua gemella. Si tratta di una performance straordinaria, della quale siamo estremamente orgogliosi, che abbiamo potuto esprimere grazie alle capacità tecniche e gestionali che ci hanno resi grandi e riconosciuti tali nel mondo, e che ci autorizzano a guardare con rinnovata fiducia al futuro”.
Per rendere omaggio a un’importante tradizione marinara, durante la cerimonia di consegna Roberto Olivari, direttore del cantiere navale di Fincantieri, ha consegnato a Pier Paolo Scala, comandante di Msc Seaview, un’ampolla contenente la prima acqua che ha toccato lo scafo durante il float out (la messa in acqua) dell’anno scorso.
Subito dopo la cerimonia, Msc Seaview ha lasciato Monfalcone per raggiungere il porto di Genova, destinato a diventare il suo home-port, dove sabato 9 giugno si svolgerà la cerimonia di battesimo, mentre il giorno successivo la nave partirà per la crociera inaugurale nel Mediterraneo.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *