Ccn Dom123, il giovane armatore trova “casa”

Comments (0) Barche a motore, Cantieri, News, Versilia Yachting Rendez-vous

  • Ccn Dom123, primo yacht della nuova linea
    Ccn Dom123, primo yacht della nuova linea
  • Un'altra immagine di Dom123
    Un'altra immagine di Dom123

Ecco Dom, una nuova linea di imbarcazioni. Anzi, Ccn Dom123, per una singolare danza di cinque consonanti attorno a una vocale e tre numeri. Dom come Domus, dicono nei paraggi di Avenza, quartier generale di Cerri Cantieri Navali (Gruppo Gavio). Il nuovo progetto, 37 metri, nato dalla collaborazione con Stefano Vafiadis è stato presentato a margine del Versilia Yachting Rendez Vous. Primo esemplare della Linea Dom, quindi, Ccn Dom123 è stato progettato per assecondare sogni ed esigenze di un armatore giovane e moderno, tenendo conto anche dello stile di vita e delle nuove necessità di chi oggi vive a bordo di uno yacht.
Carena semidislocante in alluminio, l’imbarcazione può raggiungere una velocità massima di 21 nodi (18 di crociera) grazie a due motori Mtu 16V2000M96L da 1939 kw ciascuno. Lo scafo, testato in vasca al Brodarsky Institute di Zagabria, presenta un bulbo prodiero progettato per ottimizzare le performance di navigabilità ed efficienza a velocità di crociera economica, assicurando un’autonomia di 3mila miglia nautiche. Inoltre, la larghezza scelta per l’imbarcazione (8,70 metri) consente grandi volumi interni e garantisce allo stesso tempo un’elevata stabilità in qualsiasi condizione di mare.
Lo yacht può avere un layout a 4 o 5 cabine sul ponte inferiore. In quest’ultimo caso il main deck sarà interamente dedicato alla cabina armatoriale, potendo così accogliere un totale di 10-12 ospiti. Il layout a 4 cabine, invece, include 2 cabine vip wide body, a poppa e a prua, e 2 cabine a letti gemelli (convertibili in letto doppio) nella parte centrale dello scafo. La cabina armatoriale si trova sul ponte principale e gode di una spettacolare vista sul mare e moltissima luce naturale grazie a due finestrature laterali a tutt’altezza.
Gli interni sono molto spaziosi. Sul main deck il salone più formale, Ccn Dom123 presenta una zona living disposta centralmente e include anche una zona pranzo per 10-12 persone. Sul ponte superiore, invece, si trova una sky lounge più informale che può essere trasformata in un cinema, con porte finestre scorrevoli che si aprono completamente dando accesso a una spettacolare zona pranzo panoramica arredata con un tavolo rotondo, anch’esso in grado di accogliere 10-12 persone. Il servizio è garantito da due grandi pantry sul ponte principale e quello superiore, oltre a una cucina professionale sul ponte principale. La cabina del comandante si trova sul ponte superiore, mentre gli altri membri dell’equipaggio sono alloggiati su quello inferiore in 2 cabine disposte simmetricamente. Allo stesso livello si trovano anche la crew mess e una lavanderia. Fiore all’occhiello del progetto, il flybridge, cui si accede tramite una scala centrale, grazie a una vasca idromassaggio quadrata, moderna e con dettagli di design e corrimano cromati. Infine il garage, estremamente funzionale e separato dal Beach Club, alloggia il tender di 6 metri.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *