Nautica e Portualità, rendez-vous a MCDM

Comments (0) News, Ultima ora

Nautica e Portualità. Nella foto una panoramica aerea di Marina Cala de' Medici

Doppio appuntamento al porto turistico di Marina Cala de’ Medici (Rosignano), sempre più crocevia per confronti e scambi d’idee, sul tema Nautica e Portualità. Si sono svolti, infatti, due incontri, uno della Commissione Nautica di Confindustria Toscana, a cui hanno partecipato, oltre a Gabriele Baccetti, coordinatore regionale di Confindustria, e Umberto Paoletti, direttore generale di Confindustria Livorno-Massa Carrara, i più rilevanti gruppi industriali della cantieristica regionale, nonché i porti di maggiore importanza tra cui Marina Cala de’ Medici e Marina di Punta Ala. Subito dopo si è riunita la Sezione Cantieristica e Nautica di Confindustria Livorno-Massa Carrara, di cui è  presidente Matteo Italo Ratti, amministratore delegato e direttore del porto turistico MCDM.
La Commissione Nautica di Confindustria Toscana, rappresentata dagli imprenditori del settore, ha discusso del nuovo Codice della Nautica e dei riflessi sulla normativa regionale e delle problematiche legate alle concessioni demaniali marittime, ma ha anche approfondito i recenti sviluppi dell’applicazione della legge finanziaria 296 del 2006, oggetto di numerosi contenziosi per l’applicazione delle tasse locali. La Commissione ha anche individuato le istanze fondamentali delle imprese del settore della nautica da presentare al presidente della Commissione istituzionale per la ripresa economico-sociale della costiera toscana, Antonio Mazzeo e ai competenti assessori regionali.
Matteo Italo Ratti, inoltre, ha coordinato i lavori insieme con gli imprenditori associati. Presenti alla riunione anche alcune nuove aziende locali e importanti infrastrutture portuali e dei servizi del territorio.
Nel corso dell’incontro, Assoservizi Industria ha presentato le importanti novità al servizio delle imprese anche nel contesto della portualità turistica. È stato ricordata, infine, l’importante convenzione sottoscritta recentemente da Confindustria Livorno-Massa Carrara con l’Università di Pisa per avvicinare il mondo accademico alle imprese associate, agevolando l’interscambio di conoscenze, competenze, professionalità e tecnologie fra le due realtà. L’obiettivo è anche di valorizzare i settori della Nautica e Portualità (cantieristica e dei porti compresa), facendo emergere le opportunità di occupazione e l’importanza del comparto per l’economia del nostro territorio

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *