Ecco Aurora, la Rossinavi firmata De Simoni

Comments (0) Barche a motore, Cantieri

Rossinavi, il varo del 47 metri Aurora. In primo piano Fulvio De Simoni

Varato nel cantiere di Viareggio il superyacht Aurora, ultimo nato in casa Rossinavi. L’imbarcazione firmata da Fulvio De Simoni (in primo piano nella foto gentilmente concessa dall’autorevole rivista Barche diretta da Francesco Michienzi), è lunga 49 metri e larga 8,9.
Aurora ha una carena semidislocante disegnata da Arrabito Naval Architets. Forme di grande eleganza, il superyacht si distingue per il particolare disegno della prua. Il design degli interni è di Achille Salvagni.
La grande suite armatoriale con vista panoramica, come le due cabine Vip, si trova sul ponte principale. Complessivamente, Aurora può ospitare a bordo 12 persone distribuite in sei cabine. Lo yacht ha tre gradi saloni e uno di questi, continuazione della beach area è stato rinominato beach salon.
Spinto da due Mtu 12V 4000 M94L per una velocità di crociera di 17 nodi (21 nodi la velocità massima), il superyacht ha autonomia di circa 3.800 miglia marine alla velocità di 12 nodi.
Rossinavi è un marchio che nasce nel 2007 come evoluzione naturale del Cantiere Fratelli Rossi. Il chi è lo sintetizza così la stessa azienda: “Un amore generazionale per la nautica, compreso tra i valori assoluti di Persone e Opere. Carpenteria pura e atelier del desiderio, relazioni umane e artigianato futuro, sconfinata esperienza costruttiva, grazie a teoria e pratica unite sotto lo stesso tetto: sapere e saper fare, senza distinzione tra i due piani. Semplicità stilistica ed affidabilità di decennale sapienza, permettono oggi di plasmare i materiali a piacimento, dando forma ad opere d’arte su misura, robuste e sicure, nate per affrontare la dimensione esplorativa del mare. Ogni Rossinavi che salpa, solcherà il mare della memoria, testimoniando nel tempo la tradizione di mare accumulata. Navi che sono storie future scoccate in avanti, allungate e tese come frecce nel mare”.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *