I big della nautica italiana sbarcano in Florida

Comments (0) Fort Lauderdale, News, Primo piano, Saloni

  • Una panoramica del Fort Lauderdale International Boat Show
    Una panoramica del Fort Lauderdale International Boat Show
  • Baglietto, ecco il nuovo 44 metri annunciato al Monaco Yacht Show
    Baglietto, ecco il nuovo 44 metri annunciato al Monaco Yacht Show
  • Benetti Vivace 125' Ironman
    Benetti Vivace 125' Ironman
  • Azimut Verve 40
    Azimut Verve 40
  • Anvera 55
    Anvera 55
  • L'imponente flotta Crn (Ferretti Group)
    L'imponente flotta Crn (Ferretti Group)
  • La "Generazione X" di Pershing (Ferretti Group)
    La "Generazione X" di Pershing (Ferretti Group)

I big della nautica made in Italy sbarcano in Florida per il 57° Flibs – Fort Lauderdale International Boat Show (3-7 novembre 2016) – salone di riferimento del primo mercato nautico mondiale che nel 2016 – secondo gli ultimi dati Nmma (National Marine Manufacturers Association) – prevede una crescita superiore al 7% in termini di volume. La stessa associazione ha confermato l’evidenza di un indice di fiducia dei consumatori americani che nel 2016 ha raggiunto i livelli dei primi anni Duemila.
“Nonostante sul mercato Usa la maggioranza delle barche vendute sia di produzione americana – il commento di Lamberto Tacoli, presidente di Nautica Italiana – è nella fascia delle imbarcazioni oltre i 70 piedi che la nostra industria nautica gioca un ruolo primario, forte della sua leadership globale: yacht di medie e grandi dimensioni, battelli pneumatici dell’alto di gamma, vela d’elite e accessoristica d’eccellenza sono i settori nei quali il made in Italy primeggia sul mercato nautico Usa”.
In vetrina a Fort Lauderdale sono già schierati i mega yacht del gruppo Azimut-Benetti (presente con 21 imbarcazioni), Baglietto, Ferretti Group (in primo piano i marchi Custom Line, Crn e Pershing Generazione X), Mondomarine, Perini Navi e Picchiotti. Presente anche la gommonautica – con Tecnorib e Anvera – e l’accessoristica con Bellotti, Guidi Marine, Mase Generators, Opacmare.
“A conclusione della stagione europea dei Saloni, che è stata caratterizzata da una ritrovata vivacità sia in termini di contatti che di vendite – aggiunge Lamberto Tacoli – il salone di Fort Lauderdale si prospetta molto interessante. Gli incoraggianti dati di crescita del mercato Usa relativi anche nei segmenti della media grande nautica, incrociati con l’evidenza del nostro studio Deloitte-Altagamma, secondo cui in Nord e Sud America si concentrano oltre 5 milioni di individui  high spender, spingono le nostre aziende a investire proponendo modelli innovativi, che coniugano la  tecnologia e il design italiano con il comfort e la versatilità apprezzata dal cliente d’oltreoceano”.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *