Jenson Button scopre i segreti dell’XCat

Comments (0) Barche a motore, Motonautica, News, Personaggi

Jenson Button, il pilota della McLaren arrivato allo Yas Marina di Abu Dhabi dove correrà l’ultima gara della stagione di Formula 1, ha fatto visita agli equipaggi impegnati nel campionato mondiale Uim XCat World Series. E ha voluto conoscere tutti i segreti di questo sport che molto somiglia alla Formula 1

Mercoledì 25 novembre è stato il giorno delle celebrità sportive per il campionato mondiale Uim XCat World Series.
Jenson Button, campione del mondo di Formula 1 nel 2009 e attuale pilota della McLaren, ha raggiunto uno degli equipaggi sui pontili dell’Hilton hotel di Abu Dhabi, davanti al campo gara dell’ultimo Gran Premio della stagione che si correrà domenica 29 novembre. Jenson Button ha voluto sapere tutto sul funzionamento di una barca XCat. Tom Barry-Cotter, pilota della barca Gold Coast Australia, gli ha spiegato i segreti tecnici, le velocità raggiunte, i sistemi di sicurezza. In particolare Button si è informato sul sistema per uscire dall’abitacolo in caso di emergenza, dimostrando come nel motorsport la sicurezza sia una priorità per tutti i piloti. La tentazione di uscire in prova con Tom era forte, ma Jenson si è dovuto fermare: per contratto i piloti di F1 non possono dedicarsi ad altri sport estremi, e per lui si avvicina il momento di scendere in pista a Yas Marina per il Gran Premio di Abu Dhabi di Formula 1. Il velista Ian Walker, ultimo vincitore della massacrante Volvo Ocean Race, ha invece provato il brivido della velocità, calandosi al volante di Abu Dhabi 4 con a fianco Rashed Al Qamzi all’acceleratore. Ian, seppure abituato a condizioni estreme in acqua, è rimasto impressionato dalla prova. “Che tensione! Per fortuna ero in buone mani – ha detto appena sceso a terra – Lo sterzo è più semplice da gestire dell’acceleratore, ma ho fatto fatica a capire quanto puoi essere aggressivo in virata. Ho preso un po’ di confidenza giro dopo giro, ma ero comunque teso. E se penso che giravamo da soli, mentre in gara ci sono quattordici barche… Massimo rispetto per questi piloti! Venerdì verrò a vedere la gara, e potendo torno in abitacolo per qualche altro giro”.
Intanto i quattordici team in gara stanno mettendo a punto i loro catamarani per la gara finale, prevista per il pomeriggio di venerdì 27. Six di Matteo Nicolini e Tomaso Polli è quasi pronta, e anche se oggi non è scesa in acqua sembra che tutto sia a posto dopo l’incidente della scorsa settimana a Dubai. Nella prima sessione di prove libere i più veloci sono stati Giovanni Carpitella e Darren Nicholson su T-Bone Station. Il mondiale si deciderà al fotofinish, con XDubai e Abu Dhabi 5 distanziati di un solo punto e Six in terza piazza a 19 lunghezze. Oggi, giovedì 26, alle 15,30 (12,30 in Italia) la sfida di velocità uno contro uno dello Speed Cat Run assegnerà fino a 8 punti, mentre domani alla stessa ora calerà la bandiera verde per il round decisivo del mondiale 2015.
Le dirette saranno visibili in streaming dal sito www.xcatracing.com

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *