Euroflora 2018, appuntamento da “cogliere” al volo

Comments (0) Onde anomale

  • Euroflora 2018, la planimetria
    Euroflora 2018, la planimetria
  • L'edizione del 2011 (Fiera di Genova)
  • Un'altra immagine di Euroflora 2011
  • Un angolo dei Parchi di Nervi
    Un angolo dei Parchi di Nervi

Il debutto nel ’66. E poi via: edizione dopo edizione, Euroflora è diventata un must per Genova. Un appuntamento unico nel suo genere che catalizza l’attenzione di migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo. Le date? Dal 21 aprile al 6 maggio. Sarà un vero e proprio trionfo di profumi e colori: 86mila metri quadrati e 5 chilometri di percorsi tra giardini e ville storiche affacciati sul mare per un’esperienza unica che quest’anno si sviluppa con un format nuovo e spettacolare.
La rassegna è stata presentata nel Salone di rappresentanza di Palazzo Tursi, sede del Comune di Genova. Relatori il sindaco Marco Bucci, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il presidente della Camera di Commercio di Genova Paolo Odone, il project manager di Euroflora Rino Surace, responsabile commerciale della Fiera di Genova,  l’architetto Egizia Gasparini, autrice del progetto e il Magnifico rettore dell’Università di Genova Paolo Comanducci. A tracciare il quadro del settore Arturo Croci, tra i massimi esperti di florovivaismo italiano e internazionale. Tra i presenti il Soprintendente ai Beni Archeologici, Belle Arti e Paesaggio Vincenzo Tiné e il segretario regionale del Mibact- Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per la Liguria Elisabetta Piccioni.
Il progetto Euroflora 2018 esalta la bellezza dei parchi storici arricchendoli con nuove fioriture e con scenografie vegetali che giocano con le forme ed i colori dei fiori e del fogliame. L’acqua, la terra, l’aria e il fuoco sono gli elementi rappresentati nei quattro quadri da scoprire uno dopo l’altro lungo il percorso principale di visita, in un crescendo di stupore. Ad accogliere i visitatori una scenografia di benvenuto, un pattern di cerchi concentrici realizzato con alti fiori blu e bianchi e cime da barca. Red Wave – Fuoco sarà il primo quadro, una distesa di fiori rossi, lingue di fuoco, in cui immergersi in un percorso avvolgente, Wild Horses – Terra sarà il secondo, cavalli giganteschi al galoppo sul prato davanti a villa Grimaldi nei pressi delle scuderie storiche, sculture vegetali realizzate con la tecnica della mosaicoltura. Il terzo quadro, Lago delle ninfee – Acqua, sarà uno specchio d’acqua perfettamente rotondo, ritagliato nel prato, su cui galleggiano tremolanti al vento ninfee bianche e rosa. L’ultimo, Soffio del vento – Aria, sarà una grande scenografia tridimensionale che utilizza il principio dell’anamorfosi: la struttura si rivela man mano che ci si avvicina, per palesarsi nella sua interezza da una determinata angolazione panoramica.
Cinquecentomila fiori coloratissimi formeranno grandi composizioni a contrasto con il verde dei prati e degli alberi secolari dei parchi. Le realizzazioni a cura dei florovivaisti, dei paesaggisti e dei partner istituzionali – Comuni, Regioni, Paesi europei ed extraeuropei – in un tutt’uno con le grandi scenografie invaderanno i parchi creando uno spettacolare paesaggio fiorito con un fondale d’eccezione: il mare. Splendide saranno le fioriture del Roseto, suddiviso in aree che raggruppano le rose antiche, moderne, da concorso, prodotte dai principali ibridatori italiani e stranieri. Il recente restauro ha consentito di ricreare una collezione con circa 200 varietà che in primavera regala splendide fioriture.

EUROFLORA SU MISURA
Ogni visitatore potrà inventare il proprio percorso di visita seguendo la chiave di lettura che maggiormente lo affascina: EUROFLORA esperienza visiva, EUROFLORA percorso di profumi, EUROFLORA esaltazione della natura, EUROFLORA danza di fiori e note musicali. Ad accompagnare la visita. il wayfinding, la scoperta degli spazi e dei percorsi che ognuno potrà scegliere secondo inclinazioni e intuizioni personali e che diventerà un gioco alla scoperta di una Euroflora esperienziale. Sarà un’EUROFLORA per tutti, progettata secondo i principi dell’universal design e dunque senza barriere architettoniche, una EUROFLORA inclusiva. Bambini e ragazzini potranno divertirsi in una vasta area giochi. Ma oltre a questo a loro è riservata una sorpresa particolare che non dimenticheranno. Il paesaggio prestigioso, il fascino della storia del luogo, il tripudio e la bellezza dei fiori e delle piante saranno un’esperienza unica. Per acquistare le piante dei produttori presenti sarà allestito il Mercato verde, la ristorazione è oggetto di particolare attenzione per essere coerente con il progetto e finalizzata alla valorizzazione dei prodotti e delle specialità del territorio con percorsi gastronomici differenziati – dallo street food al ristorante classico –  e la presenza di chef di rango.

IL PROGETTO
Euroflora, a firma dell’architetto Egizia Gasparini, paesaggista, e dell’architetto Valentina Dallaturca, dello studio Dodi Moss di Genova – si inserisce nei parchi, soggetti a vincolo monumentale e paesaggistico, in perfetta assonanza con il genius loci e con la necessità della loro tutela. Euroflora è la più importante tra le floralies europee, riconosciuta alla sua prima edizione, nel 1966, dall’Association Internationale des Producteurs Horticoles, fa parte della Association of International Floralies. L’edizione 2018 si inserisce nell’ambito dell’anno europeo dedicato alla tutela del patrimonio culturale, valorizzando un patrimonio storico e naturalistico unico in Italia grazie anche al contributo scientifico dell’Università di Genova.

 

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *