Restyling Fiart Mare, 5 novità per Cannes

Comments (0) Barche a motore, Cannes Yachting Festival, Cantieri, News

  • Restyling Fiart, l'ammiraglia
    Restyling Fiart, l'ammiraglia
  • Fiart 47'
    Fiart 47'
  • Fiart 34'
    Fiart 34'

Restyling Fiart Mare a tutto campo. Il primo player europeo nella costruzione di barche in vetroresina dal 1960, apre al futuro e rivisita l’intera gamma. Le linee sono accattivanti, moderne e sportive, aperte al mercato e sempre più dinamiche pur mantenendo la propria identità, quella di un marchio riconoscibile in tutto il Mediterraneo che fa dell’artigianalità e della tecnologia le proprie caratteristiche distintive.
Il restyling Fiart interessa in particolare la linea esterna: su tutta la gamma, infatti, Fiart Mare ha dato l’addio ai classici oblò in acciaio e creato nuove e più ampie finestrature laterali composte da un’alternanza di vetri fissi e di oblò apribili, che vanno così a caratterizzare gli scafi e regalano maggiore luminosità agli spazi interni. I nuovi fregi a murata cambiano l’estetica degli scafi per un design al passo con i tempi. Rivisti completamente anche gli interni, che vanno a rispecchiare le tendenze stilistiche attuali. I bagni e la cucina assumono un ruolo molto più centrale ed è su questi ambienti che il cantiere ha concentrato la sua attenzione per garantire la massima comodità e vivibilità a bordo, rivedendone gli spazi e gli arredi, rivisitati nelle forme, nei materiali e nei colori.
Oltre ad agire sulle finestrature, il restyling interessa numerosi aspetti di ogni modello. Sul nuovo Fiart 34, entry level della gamma Fiart Mare, il roll bar diventa a doppia piegatura, verniciato di grigio e molto più sportivo. Più moderno il cruscotto, che utilizza la strumentazione Glass Cockpit Garmin Volvo: viene eliminata tutta la strumentazione analogica per dare spazio a due schermi multifunzione touch screen. Le finiture in acciaio sono aumentate, interessando anche le prese d’aria e rendendo la barca più seducente. Sotto coperta due cabine indipendenti, una dinette con cucina attrezzata e un divano a L.
Nuovo look anche per uno dei modelli cult della Casa, Fiart 47 in una versione completamente aggiornata. Il pozzetto, unico per dimensioni e comfort, esalta il sistema Genius, tratto distintivo dei modelli Fiart con grande tavolo e ampio prendisole. Il nuovo cruscotto con strumenti multifunzione è in grado di gestire la maggior parte delle utenze della barca. Gli interni sono stati ridisegnati sulla base di tonalità chiare, mentre i bagni sono stati allargati e resi più comodi. Nuova l’illuminazione con led perimetrali e spot led da arredo.
I restyling Fiart 34 e Fiart 47 saranno presentati in anteprima internazionale al Cannes Yachting Festival (11-16 settembre 2018), dove l’azienda porterà anche l’ultima nata nel cantiere di Baia, Fiart 52, costruita già con le nuove e più ampie finestrature. In mostra anche Fiart 33, che fa parte della linea Sea Walker.
Il restyling della gamma Fiart comprende anche il 58, ammiraglia dell’azienda fondata dal Cavaliere del Lavoro Ruggiero di Luggo, attuale presidente di Fiart. Il nuovo modello, in realtà, sarà presentato come 60′: l’intervento principale prevede infatti una rivisitazione totale del pozzetto e l’allungamento della plancia di poppa che lo porta ad una dimensione di 60 piedi. L’ampliamento delle finestrature su questo modello interessa non solo la murata. ma anche la parte alta dello scafo, al di sopra del bottazzo conferendo allo stesso una linea assolutamente innovativa. L’hard Top è stato invece modificato nella parte anteriore con un allungamento dei vetri frontali per migliorare la visibilità di guida. Una rivoluzione affidata a Francesco Guida.
“L’idea del restyling dell’intera gamma nasce per rispondere alle esigenze del mercato e alle richieste dei clienti – dice Ernesto de Bartolomeis, direttore generale Fiart, affiancato al vertice dall’amministratore delegato Giancarlo di Luggo – La nostra è un’azienda a conduzione familiare che fa dell’artigianalità il proprio punto di forza. Siamo una grande famiglia anche per chi acquista le nostre barche: il tasso di fidelizzazione con Fiart è dell’85 per cento, amiamo prenderci cura dei clienti con i quali ci confrontiamo continuamente su ogni dettaglio. E insieme gestiamo anche il post vendita e il rimessaggio, forti dello storico cantiere sul mare che da sempre caratterizza la nostra azienda”.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *