Benetti Spectre, nel nome di James Bond

Comments (0) Barche a motore, Cantieri, News

Benetti Spectre

Dopo Quantum of Solace e Diamonds Are Forever è la volta di Spectre, terzo megayacht varato da Benetti per John Staluppi, il tycoon italo-americano appassionato di James Bond. Benetti Spectre, 69 metri full custom con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio, è stato varato nei giorni scorsi nel cantiere di Livorno. Realizzato su cinque ponti, lo scafo è stato ideato dallo studio olandese Mulder Design. A bordo la nuova tecnologia Ride Control di Naiad Dynamics. Gli interni sono firmati dall’Interior Style Department di Benetti e richiamano lo stile Déco e quello Liberty di alcune atmosfere indoor francesi, mentre le linee esterne filanti e moderne sono opera di  Giorgio M. Cassetta.
John Staluppi ha scelto Benetti per la terza volta e ancora una volta celebra la sua passione per lo 007 più famoso del mondo. Il progetto di questa originale imbarcazione è sviluppato intorno alle più recenti tecnologie della nautica e sull’abbinamento di diversi stili e filosofie per gli arredamenti degli interni, con richiami ad epoche lontane – gli anni Venti francesi – accostati a dettagli moderni.
Benetti Spectre, dotato di piattaforma touch and go per l’elicottero, può ospitare nel più assoluto comfort 12 persone. Due le cabine armatoriali – di cui una con terrazza privata, zona prendisole e vasca idromassaggio – due vip sul main deck e due per gli ospiti sul ponte inferiore.
Novità assoluta per questa tipologia di imbarcazioni, la tecnologia Ride Control di Naiad Dynamics, un sistema che permette un notevole incremento della stabilità di navigazione e il miglioramento del comfort di bordo grazie a quattro pinne stabilizzatrici e a tre lame regolabili verticalmente. Le linee dello scafo Hi Speed Cruising Hull, concepite dallo studio di progettazione olandese Mulder Design sono studiate per ottenere la massima efficienza di navigazione con un’autonomia di 6.500 miglia a 12 nodi e per garantire una velocità massima di 21 nodi, superiore del 30% rispetto a una carena dislocante tradizionale.
Con il varo di Benetti Spectre, il marchio del gruppo che fa capo alla famiglia Vitelli si avvia verso un periodo di straordinaria attività che vedrà protagonisti yacht di grandi dimensioni. La stagione nautica 2018-2019, infatti, prevede oltre sette consegne di yacht full custom a partire dai 47 metri di lunghezza tra cui i tre gigayacht di oltre 100 metri ciascuno, al momento in lavorazione in parallelo nel cantiere di Livorno.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *